Come fare pubblicità su YouTube

Oggi qualsiasi business vuole fare pubblicità su YouTube. Dai grandi marchi all’artigiano con il figlio sedicenne tutti vogliono usare tutte le opportunità che il web offre, compreso ampliare il proprio pubblico con le pubblicità video. Attenzione, però, scegliere come fare pubblicità e quali sono gli strumenti più adatti può essere difficile. Questo articolo ti aiuterà a capire quali sono i migliori per te!

Tra gli strumenti che possono essere utili ce ne sono due di principali: TrueView e Google Preferred.

Pubblicità su YouTube: TrueView


Come il caro Jim cercava di spiegare mentre era attaccato da un branco di cuccioli e mentre voi guardavate innamorati i due cagnolini che leccavano il burro d’arachidi dal cucchiaio, TrueView è il modo di fare pubblicità più usato su YouTube. TrueView Ads sono tutti quegli spot che vengono riprodotti prima del video che volevate vedere, sono “skippabili” dopo 5 secondi e possono durare dai 15 secondi all’infinito.
Con TrueView il proprietario dell’annuncio paga soltanto quando l’utente visualizza lo spot per intero, un po’ come con AdWords si paga quando l’utente clicca sull’annuncio.
E chi guarda l’annuncio, molte più persone di quante si crede, ha il 10% di possibilità in più di iscriversi al canale del brand e di condividerne i contenuti. Gli annunci che vengono visti di più sono quelli che durano circa 3 minuti. Sono brevi e raccontano una storia.
Sì, la pubblicità su YouTube è molto diversa da quella che siamo abituati a vedere in TV. Su Youtube fare pubblicità non significa semplicemente vendere un prodotto ma significa veicolare una storia che tenga lo spettatore incollato allo schermo. Se non abbastanza utenti guardano la vostra pubblicità, nonostante tutti gli strumenti che YouTube mette a disposizione, forse il problema è proprio il vostro annuncio. Si può scegliere a che target rivolgersi a seconda di dove si trova, cosa cerca e quali video guarda. Scegliete il target giusto e se ancora non funziona, raccontate una storia migliore.

Pubblicità su YouTube: Google Preferred


Google Preferred nasce nel 2014, l’obiettivo è raccogliere il 5% dei migliori creatori di contenuti per ciascuna delle 14 categorie di video più viste, tra cui: moda e beauty, comedy, intrattenimento, cucina, gaming e molte altre. In questo modo i brand possono categorizzare il proprio pubblico a seconda di quello che guarda e ampliare le probabilità di successo.
Il programma non è rivolto a ogni brand però. Quelli a cui è dedicato sono i grandi marchi che possono permettersi una spesa di partenza di circa 2 milioni di dollari, anche se non ci sono dichiarazioni ufficiali sul costo reale.
Una mossa di YouTube per scavalcare il potere dei Multi Channel Network e avere un rapporto diretto tra brand e youtuber?
Scrivete nei commenti cosa ne pensate!

Condividi l'articolo!

Laura

Sono una giovane web-marketer & digital strategist laureata in Scienze della Comunicazione a Padova. Mentre mi specializzo in Comunicazione allo IUSVE di Mestre mi diverto a condividere la mia passione, YouTube, su youtubologia.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

cinque × 2 =

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.