Come usare Patreon per avere un profilo efficace

Breve guida all’uso di una delle piattaforme più importanti per i creatori di contenuti di ogni genere che si trovano nel web.
Che cos’è Patreon lo hai già scoperto, ma come sfruttarlo al meglio per poter trarne tutti i vantaggi?
In questo articolo troverai tutti i consigli per creare una pagina su Patreon che aiuti la tua community a capire chi sei e cosa crei.

come-usare-patreon

Parliamoci chiaro, su Patreon in sostanza si chiede di essere pagati. NON è elemosina, non siamo ai bordi delle strade ma stiamo chiedendo alla nostra community che ci segue e ci apprezza di pagare una piccola cifra per ciò che creiamo.
Capire questo è il primo passo per capire come costruire una pagina Patreon efficace e coinvolgente per l’utente.
Non è un canale YouTube, qui la community non si crea, si rafforza.

Per poter usare Patreon al meglio devi completare due step fondamentali: Costruire e Lanciare la nostra pagina personale.

Come usare Patreon: costruire una pagina

reward-iconIl primo passo è scegliere ogni quanto far pagare la propria community: o ogni volta che si carica un contenuto a pagamento nella pagina o (scelta di praticamente tutti i creatori su Patreon) mensilmente. Il passo successivo è decorare: arrivare su una pagina vuota non è allettante per nessuno, perciò meglio aggiungere foto, video, un racconto di chi sei e cosa fai tutto per far capire a chi arriva al tuo profilo Patreon perchè dovrebbe scegliere di finanziare il tuo lavoro.
Infine, scegli quali saranno i tuoi traguardi e, soprattutto, quali sono i premi per le varie donazioni (più sono alte più i premi dovranno essere allettanti!). Osserva bene cosa hai da offrire al tuo pubblico e distribuiscilo in modo equo a seconda di quanto ogni membro decide di farti una donazione.
Non deve essere niente di troppo difficile da mettere in pratica, basta la promessa di un video live solo per i “donatori” o la possibilità di scegliere il tema di un video o ancora la possibilità di accedere ai retroscena della creazione dei contenuti.

Come usare Patreon: lanciare la pagina

Una volta riempita la pagina di contenuti che spiegano chi sei, cosa fai e come premierai la tua community su Patreon, è ora di lanciare la pagina e farla conoscere al tuo pubblico.
Prima di tutto: chiama a raccolta familiari e amici, cugini che ti devono un favore, chiunque voglia darti una mano ed essere uno dei tuoi primi “patrons” (che non è altro che un modo per dire “donatori”) così da lanciare una pagina che già conta qualche donazione e non uno zero assoluto.
Prepara una mail per gli iscritti alla tua mailing list (se ne hai una!) e i post per tutti i tuoi social media senza dimenticare di inserire il link alla tua pagina Patreon!
Ricorda che per circa ogni 100 persone che riuscirai a raggiungere con i tuoi post e le tue mail , soltanto 1 o 2 di loro decideranno di finanziarti su Patreon, quindi non aver troppa paura di disturbare, comincia a menzionare la tua campagna ogni volta che ne hai l’occasione e vedrai che la tua community comincerà a partecipare alle donazioni.
Per celebrare il lancio della pagina una bella iniziativa potrebbe essere un live con Hangout o una sessione di Domande e Risposte su Twitter. Qualsiasi cosa possa portare più attenzione verso questa tua nuova idea.
Per saperne ancora di più, consiglio questo video dei creatori di Patreon!

Bene, arrivato a questo punto non ti resta che partire. Crei qualcosa di cui vai fiero (o fiera) e hai una community che potrebbe voler finanziare i tuoi sogni: il momento di provare è adesso!
E tu hai Patreon? Come lo usi? Scrivilo nei commenti!

Condividi l'articolo!

Laura

Sono una giovane web-marketer & digital strategist laureata in Scienze della Comunicazione a Padova. Mentre mi specializzo in Comunicazione allo IUSVE di Mestre mi diverto a condividere la mia passione, YouTube, su youtubologia.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

quattordici + 14 =